Conquistato il Delta Bowl

Conquistato il Delta Bowl

Comunicato stampa 11/2018

Seconda vittoria della stagione per gli Alligators Rovigo, la squadra di football americano del Polesine, che sabato sera hanno battuto nuovamente i Buccaneers Comacchio come già la settimana precedente nel match di andata.

Questa volta in Emilia i punteggi sono stati più bassi e la partita più tattica, ma soprattutto la grande novità è che gli alligatori per la prima volta hanno iniziato la partita col piede giusto!

Infatti l’attacco rodigino ha avuto in mano il pallone per primo e subito nel primo drive della partita è andato a segnare un touchdown con Andrea Ferrari. È la prima volta in tutta la stagione che la squadra è riuscita finalmente a non subire la tensione della partita e non finire subito in svantaggio, segno che i biancoverdi stanno capitalizzando su tutte le lezioni apprese in questa prima annata.

Poi anche nel secondo possesso gli Alligators hanno percorso tutto il campo, fermandosi solo a poche iarde di distanza da una seconda segnatura, arrivata comunque dopo l’intervallo con una corsa personale del quarterback Giorgio Omietti.

Ottima partita per la difesa polesana, che ha fermato con buona sicurezza le mosse dei bucanieri per quasi tutta la partita. Unica segnatura subita nel finale della partita, a causa di una ottima posizione di campo concessa dall’attacco che ha regalato palla ai Buccaneers nella propria Red Zone (così vengono soprannominate le ultime 20 iarde del campo).

Questo successo, oltre a portare gli Alligators ad un ottimo record di 2 vittorie e 3 sconfitte nel campionato di debutto, consegna alla squadra la prima edizione del Delta Bowl. Cioè il trofeo che annualmente Rovigo e Comacchio si disputeranno per il predominio sul Delta del Po che divide le due città.

Per tutto il 2018 le acque del lungo fiume saranno solamente proprietà rodigina!

Arriva la prima vittoria!

Arriva la prima vittoria!

Comunicato stampa 9/2018

L’attesa è stata lunga, ma averla raggiunta in prima serata in casa, davanti agli occhi dei polesani accorsi sugli spalti del Campo 3 dello Stadio Mario Battaglini ha davvero reso una gioia incontenibile questo evento.

Ecco finalmente il primo successo della storia degli Alligators Rovigo nel Campionato Italiano di Football Americano di III Divisione, che sabato sera hanno battuto i Buccaneers Comacchio 26-14. La partita è iniziata in salita perché ancora una volta gli alligatori dimostrano di avere grossi problemi “da freddi”, subendo subito una segnatura da parte degli emiliani alla prima azione della partita.

Ma poi ci ha pensato Giacomo Fornasiero a portare in partita la squadra, andando a recuperare il pallone mal ricevuto da un giocatore di Comacchio sul punt e portarlo fino in endzone, segnando quindi i primi punti della stagione Alligators, a cui ha fatto seguito il punto addizionale segnato dal piede di Andrea Ferrari.

Dopo alcune serie di azioni di entrambe le squadre, Comacchio è tornata in meta con un’altra corsa esterna, ed il possesso addizionale seguente è stato trasformato da due punti su lancio del quarterback dei Buccaneers. Ma ci ha pensato “lo showman” Giorgio Omietti, il Qb di Rovigo, a rispondere, facendo segnare l’attacco Alligators con una corsa personale esterna dopo aver fintato un lancio.

Il primo tempo si è così chiuso 13-14, mentre il secondo tempo è stato tutto di marca biancoverde, con prima una corsa centrale di Andrea Ferrari fino quasi in meta. Ma in seguito ad un contatto con l’avversario il pallone gli è sfuggito di mano e raccolto da Eddi Pasello in touchdown. Mentre nel quarto quarto la partita è stata chiusa definitivamente da una lunga corsa centrale di Giacomo Fornasiero per il 26-14 finale.

A seguire grandi feste alla Casetta Rossoblù per un “Quinto Quarto” (la versione americana del Terzo Tempo) di festeggiamento per il risultato storico, ma da lunedì sarà già testa alla partita di sabato 21, quando ci sarà il ritorno a Comacchio. Partita valida sia per il campionato che per il Delta Bowl, la sfida tra le due squadre per il predominio sul Delta del Po!

Lezione a domicilio

Lezione a domicilio

Comunicato stampa 8/2018

La prima partita in casa per gli Alligators Rovigo è stata un altro insegnamento da cui imparare, ed è importante non fermarsi al solo punteggio per valutare l’andamento. La sfida con le Aquile Ferrara svolta al Campo 3 del mitico Stadio Battaglini di Rovigo si è conclusa con praticamente lo stesso punteggio dell’andata (0-54 in questa occasione), ma questa volta non c’erano pioggia e tanto fango a rallentare le squadre ed “ammortizzare” la differenza di esperienza e qualità dei giocatori in campo.

L’inizio partita è stato davvero una raccolta di errori incredibili da parte degli alligatori, che hanno concesso 21 punti in un lampo. Prima con due fumble dell’attacco entrambi subito riportati in touchdown dagli estensi, poi sul seguente kick-off (il calcio con cui si restituisce la palla all’altra squadra dopo la segnatura) di nuovo palla persa ed ancora segnatura.

Insomma, un inizio partita davvero da incubo ed un primo quarto concluso con 25 punti per le Aquile. Che già erano superiori di base e non avevano bisogno di tutti questi regali per primeggiare. Poi il resto della partita ha visto alcune buone azioni da parte di Rovigo, sia in difesa che in attacco, e Ferrara mettere a segno altri 29 punti, ma in tre quarti di partita e non in uno solo.

Ora gli Alligators dovranno sfruttare tutte le lezioni che sono state impartite loro in queste partite, con due squadre di ottimo livello come Aquile ed Islanders Venezia, e metterle in pratica nei prossimi due incontri contro i Buccaneers Comacchio.

Infatti Rovigo ospiterà gli emiliani sabato alle 20:30 e sarà a Comacchio sabato 21 aprile, nei due match validi sia per il campionato che soprattutto per il Delta Bowl, il trofeo in palio tra le due squadre.

La coppa sarà assegnata in base alla somma dei punti ottenuti nelle due sfide e determinerà il predominio sul finale del Po che divide le due città. Una battaglia di orgoglio cittadino prima del via della stagione calda sulle coste adriatiche!

Alligatori in finale!

Alligatori in finale!

Comunicato stampa 14/2017

Anche se la stagione regolare si chiude con una sconfitta, gli Alligators Rovigo hanno conquistato l’accesso alla finale del torneo di football americano del Csi. Sarà sabato 13 gennaio a Lecco la partita conclusiva della 7-League, ed i polesani affronteranno di nuovo i Commandos Brianza che sabato sono stati corsari 20-2 alla Palude, il campo da gioco dei rodigini in zona Commenda.

L’esito della partita appena giocata costringerà quindi gli alligatori a giocare il match per la vittoria finale in Lombardia, a causa di una Offence che ha faticato per l’assenza del suo allenatore dell’attacco Matteo Boscalieri.
Al contrario, la
Defence guidata dall’Head Coach Marco Masotto è stata autrice di una grande prova, nonostante sia stata costretta per lungo tempo in campo e sotto tanta pressione.

Anche i punti messi a segno dai biancoverdi sono stati realizzati dalla difesa, con una safety (cioè un placcaggio fatto nella zona di meta dei Commandos) portata da Lorenzo Neodo e Giacomo Fornasiero.

Una bella differenza rispetto alla partita di andata, quando gli Alligators erano riusciti ad entrare in touchdown in ben tre differenti occasioni.

«Abbiamo pagato la mancanza di un elemento chiave come l’Offensive Coordinator, che sceglie gli schemi da giocare ed il modo di affrontare la difesa avversaria. Ma in compenso la nostra difesa ha fatto una ottima figura, fino a quando la stanchezza non ha giocato ruolo determinante sui due TD che hanno fatto allungare i Commandos a fine partita. Ora pensiamo alla finale!» il commento del Capo Allenatore degli Alligators.

La squadra rodigina dovrà sfruttare al massimo gli allenamenti rimasti per prepararsi alla partita di gennaio, per iniziare alla grande un 2018 che la vedrà poi debuttare in campionato a fine febbraio.

Infatti questo torneo è servito proprio per preparare i giocatori alla III Divisione di FIDAF (Federazione Italiana di American Football), per permettere ad una squadra nata da poco di fare l’esperienza necessaria per affrontare la competizione la attende.

Partita bagnata, vittoria profumata!

Partita bagnata, vittoria profumata!

Comunicato stampa 13/2017

Si conclude con una vittoria la prima partita del Torneo 7-League Csi di Football Americano giocata in Polesine dagli Alligators Rovigo. La formazione allenata da Marco Masotto e Matteo Boscalieri ha battuto per la seconda volta i Bears Alessandria, questa volta con il punteggio di 19-6, e si è così assicurata il futuro accesso alla finale prevista per gennaio.

Ma per scoprire dove si giocherà quella partita, si dovrà prima disputare il ritorno della sfida con i Commandos Brianza. Che si terrà alla Palude (il campo di casa degli alligatori, in zona Commenda a Rovigo) il 16 dicembre.

La sfida con gli orsi piemontesi si è giocata sotto la pioggia, durata tutta la partita e conclusasi mentre le squadre entravano negli spogliatoi. Umidità che non ha semplificato le cose per entrambe le formazioni, rendendo scivoloso il pallone e lo stare in piedi in campo.

L’inizio partita è stato ancora una volta da dimenticare per Rovigo, con un pallone perso malamente nelle prime azioni d’attacco seguito da un touchdown subìto dalla difesa. Decisamente i biancoverdi devono correggere questo problema, visto che in tutte e tre le partite giocate hanno sempre patito per primi le segnature avversarie.

Dopo quello svarione, però, la difesa in mano a capitan Alberto Quadretti non ha più lasciato nemmeno uno spiraglio agli alessandrini. Al contrario, l’attacco Alligators guidato dal quarterback Niccolò Cuccato ha avuto grossi problemi per tutta la prima frazione della partita, e solo negli ultimi istanti del secondo quarto è riuscita a varcare la zona di meta avversaria con il FB Andrea Rizzo, alla sua prima segnatura in carriera.

Andati al riposo sul 6-6, il secondo tempo è invece stato tutto di marca polesana. Le modifiche apportate dai coach nell’intervallo hanno permesso alla offence rodigina di andare altre due volte a segnare nel secondo tempo, prima con lo showman Giorgio Omietti e poi con Giacomo Fornasiero. Ed anche con Andrea Bragioto sulla trasformazione finale, che ha fissato il risultato sul 19-6.

Rotta verso Lecco

Rotta verso Lecco

Comunicato stampa 11/2017

 

Sabato 18 novembre si terrà in Lombardia la terza giornata della 7League CSI di Football Americano, cioè il torneo di football a 7 giocatori che gli Alligators Rovigo stanno affrontando per fare esperienza e prepararsi in vista del Campionato Italiano, che scatterà poi a febbraio.

La formazione polesana è uscita vincitrice nella sua prima partita, svolta in Piemonte due settimane fa. Il successo per 21-8 sui Bears Alessandria ha aperto la stagione, e la scorsa settimana gli orsi neroverdi sono andati a giocare contro la terza squadra del torneo, i Commandos Brianza.

La partita si è conclusa con il successo della formazione di Lecco per 18-12, quindi ora Alligators e Commandos sono in cima alla classifica con una vittoria a testa. E questa settimana si affronteranno per conquistare la vetta in solitario.

Si giocherà alle 15 di sabato, al Centro Polisportivo Al Bione di Lecco. I Commandos sono una squadra che esiste da alcuni anni, ma sono in una fase di ricostruzione e ripartenza. Sono formati da giovani alle prime esperienze in questo sport, come tutte e tre le squadre che stanno giocando questo torneo.

Per la formazione rodigina nuovo test per sviluppare i ragazzi, soprattutto i nuovi che si sono uniti in autunno. Sarà l’occasione per imparare come ogni squadra può essere diversa nel suo modo di giocare, e come adattarsi durante la partita alle difficoltà che si affronteranno.

Dopo questa seconda trasferta sarà il momento delle partite in casa. E la prima sarà già prossima settimana, sabato 25. Saranno i Bears Alessandria a venire in Polesine, e si giocherà nel campo di casa degli Alligators. Soprannominato La Palude, in quanto tana degli alligatori, si tratta del Centro Sportivo “Marvelli”, in zona Commenda.

Esordio con successo!

Esordio con successo!
Comunicato stampa 10/2017
 
Si apre nel migliore dei modi la storia degli Alligators Rovigo! I rodigini avevano fino ad ora fatto solo degli allenamenti condivisi con Buccaneers Comacchio e Mustangs Mantova in primavera, ed una amichevole a giugno a con i Doctors Padova a Rovigo. Ma ora le partite sono diventate competitive, con l’iscrizione al Torneo CSI di Football a 7 giocatori.
 
L’unica formazione polesana di football americano ha debuttato domenica 5 novembre in Piemonte. E l’esordio è stato condito da una convincente vittoria sui padroni di casa Bears Alessandria.
 
Gli orsi neroverdi sono anch’essi una formazione con una storia breve. Ma sono comunque attivi da prima degli Alligators, avendo partecipato già a due campionati prima di questo torneo.
 
La partita si è conclusa 21-8 per i rodigini, ma non è stata facile. Infatti gli alligatori si sono inizialmente fatti prendere dalla tensione, incapaci di muovere palla in attacco e finendo in svantaggio non appena è scesa in campo la difesa. Ma l’intercetto di Alberto Quadretti sulla trasformazione, con la palla riportata per tutto il campo fino all’endzone avversaria, ha risvegliato la squadra.
 
Da quel momento il muro difensivo, grazie al gesto del suo capitano, non ha più avuto varchi, riuscendo a fermare ogni volta l’attacco avversario. E l’offence di Rovigo, guidata dal suo quarterback Nicolò Cuccato, è andata a segno in tre occasioni: due volte con “lo showman” Giorgio Omietti, per poi chiudere i giochi con la bella corsa di Giacomo Fornasiero.
 
Grande gioia per tutti gli alligatori e per i due coach Marco Masotto e Matteo Boscalieri. Ma questo successo è solo un primo passo, quindi testa già verso la trasferta di Lecco di sabato 18, dove ad attendere i polesani ci saranno i Commandos Brianza!

Comincia la marcia dell’alligatore!

Comincia la marcia dell’alligatore!

Comunicato stampa 9/2017

 

Per prepararsi al debutto nel campionato nazionale di III Divisione di Football Americano, che comincerà a febbraio 2018, gli Alligators Rovigo giocheranno un torneo con Commandos Brianza e Bears Alessandria tra novembre e gennaio.

Saranno le prime partite ufficiali per l’unica formazione polesana del tipico sport statunitense, dopo l’amichevole di giugno che ha visto per la prima volta volare la palla lunga un piede nella terra tra i due fiumi Po ed Adige.

Si giocherà a Football a 7, una versione semplificata del football che richiede meno personale ed è quindi adatta per le squadre ancora in formazione. Per gli Alligators è la giusta occasione per far fare esperienza ai nuovi ragazzi che si sono aggregati in autunno, ed il debutto sarà subito con la trasferta più lunga.

Domenica 5 novembre saranno gli orsi piemontesi ad ospitare i rodigini, mentre due settimane dopo (sabato 18 novembre) gli Alligators saranno in scena in Lombardia, a Lecco.

Il debutto in casa, presso l’amata Palude (il C.S. Marvelli, in zona Commenda), sarà sabato 25 novembre con i Bears, mentre i Commandos scenderanno in Polesine sabato 16 dicembre.

Passate le feste, si giocherà a gennaio la finale tra le migliori due, in casa della prima classificata, per aggiudicarsi questa prima edizione del torneo.

Insomma, dopo tanto lavoro preparativo è finalmente ora per gli Alligators Rovigo di scendere realmente in campo!

Al via la stagione del debutto

Al via la stagione del debutto

Comunicato stampa 8/2017

 

Sabato 16 settembre si aprirà la stagione 2018 per gli Alligators Rovigo, la prima ed unica squadra di Football Americano del Polesine. Dalle 15 alle 18, sul terreno amico del Campo Sportivo “Marvelli” in via Monsignore Marchi, in zona Commenda a Rovigo (soprannominato “La Palude” in quanto casa degli alligatori), si terrà un pomeriggio a porte aperte.

Dove tutti quelli interessati a conoscere il fantastico sport americano potranno liberamente scendere in campo e scoprirlo. Basteranno almeno 16 anni, indossare maglietta, pantaloncini e scarpe da ginnastica (meglio se con tacchetti), e soprattutto voglia di conoscere la disciplina che fa impazzire gli Stati Uniti e che fa registrare record televisivi in tutto il mondo ad ogni Super Bowl.

La prossima settimana, invece, riprenderanno gli allenamenti negli abituali orari. Quindi lunedì, mercoledì e giovedì, dalle 21 alle 23. E sarà subito lavoro duro per la formazione di coach Marco Masotto, che punta a finalmente debuttare in campionato. Sarà la III Divisione della Federazione Italiana di American Football (FIDAF) la serie che gli alligatori polesani affronteranno. Che avrà carattere nazionale, con squadre divise a gironi macroregionali, ed inizierà a febbraio. A giugno si comporrà poi il tabellone dei playoff, che porterà fino all’Italian Bowl Weekend di inizio luglio dove si terranno le finali di tutti i campionati, e verrà eletta la squadra che erediterà dai Sentinels Isonzo la corona di campione d’Italia della terza serie italiana.

Ma per Rovigo l’obiettivo non può ovviamente essere il titolo nazionale, visto che la formazione giocherà la sua prima stagione di sempre e sarà formata da giocatori tutti al debutto. Quindi casco sulle spalle, voglia di fare esperienza e tutti pronti a divertirsi “a stelle e strisce”!

Una fantastica festa, una dura lezione

Una fantastica festa, una dura lezione

Per la prima volta lo spettacolo del football americano è arrivato in Polesine, e l’accoglienza del pubblico di Rovigo per questo nuovo sport è stata fantastica! Questo anche grazie all’accompagnamento rock dell’AFL Trio prima della partita, all’intervallo e soprattutto durante il “Quinto Quarto” che ha concluso la manifestazione, all’esibizione di Hip-Hop CheerDance della J.C.Crew della Academy Dance, ed ai fantastici hamburger della Tana del Luppolo di Lendinara.

Sul piano agonistico, invece, è stata una partita difficile, che ha messo chiaramente in vista i problemi dei rodigini. Il 35-0 finale per i Doctors Selvazzano ben chiarifica la superiorità degli ospiti in campo, anche se dei cinque touchdown realizzati ben tre sono arrivati da intercetti e fumble riportati in metà dalla difesa padovana. Segno che solo due sono le segnature create dall’attacco dei Dottori, e che quindi le altre tre sono tutti stati errori Alligators che gli allenamenti dovranno eliminare.

Ma la maggiore difficoltà per i padroni di casa è stato il roster corto. Giocare, con casco e spalliera indosso e 35° ambientali, in quattordici contro ventisei ha decisamente influito, per via dei pochissimi cambi a disposizione. Difatti il crollo è avvenuto nel quarto finale, segno di un totale decadimento fisico.

Ora pausa estiva per gli alligatori, per poi riprendere a settembre. Ma intanto si continuerà col reclutamento, per arrivare pronti al campionato 2018, che inizierà a febbraio.