Obiettivo raggiunto

Obiettivo raggiunto

Comunicato stampa 13/2018

L’ultima partita di campionato era per gli Alligators Rovigo come il saggio finale di un corso di ballo: salire sul palco per mostrare al mondo del football americano quanto imparato durante la stagione di debutto. Il teatro in cui si sono esibiti gli alligatori era impegnativo, perché lo Stadio Battaglini non può richiedere altro che eccellenza, e come avversario da affrontare quegli Islanders Venezia primi in classifica, con solo vittorie in stagione ed obiettivo di fare strada ai playoff.

La partita di andata a marzo si era chiusa con un esplicativo 63-0, quindi il risultato della partita era già scritto. Ma l’obiettivo era mostrare la crescita, e questo si può dire con certezza che sia stato ampiamente raggiunto!

In poco più di due mesi Rovigo è passata dal subire 30 punti nel primo quarto a concludere la partita con 40 presi in totale. Ma soprattutto il primo tempo si è chiuso 0-13 ed a fine terzo quarto erano appena 20 i punti segnati da Venezia. Poi la stanchezza ha colpito duro i biancoverdi, che stavano spremendosi al massimo per cercare di giocare alla pari di una squadra ad un livello al top in Italia, e così sono arrivati tre touchdown nel solo quarto quarto a portare a 40 il totale.

In egual modo l’attacco Alligators ha mostrato passi avanti, anche se lo 0 nei punti segnati non lo dica. A Venezia a marzo si è riusciti a passare la metacampo solo una volta, domenica a Rovigo in tre differenti occasioni gli alligatori sono arrivati alla Red Zone (le ultime 20 yard del campo) veneziana.

Poi quando il campo si è ristretto la difesa Islanders è stata perfetta ed ha fermato la speranza polesana di riuscire a muovere il proprio tabellone, ma comunque tutta la squadra Alligators ha fatto una bella figura. Confermata dai complimenti ricevuti anche dallo staff veneziano.

Campionato concluso per Rovigo, ma allenamenti che andranno avanti fino a giugno, per accogliere tutti i polesani che vogliono provare il football americano!

Ultima partita della stagione

Ultima partita della stagione

Comunicato stampa 12/2018

Sarà domenica l’ultima sfida della stagione 2018 del Campionato Italiano di Football Americano di III Divisione per gli Alligators Rovigo, che al Campo 3 del mitico Stadio Mario Battaglini affronteranno i capoclassifica Islanders Venezia. La partita è ovviamente una ripidissima salita, dato che si affrontano una squadra alla sua stagione di debutto ed una compagine forte, ben organizzata, con tanta storia e che nel 2018 ha vinto tutte le partite disputate ed ovviamente punta a fare strada nei playoff nazionali, fino magari alla promozione in II Divisione.

Il pronostico, quindi, è ovviamente ben chiaro, ma comunque la partita ha una storia da raccontare. Gli alligatori devono dimostrare quanto hanno appreso durante questo primo anno, quindi puntare con forza a migliorare il 63-0 della partita di andata. Da allora si sono avuti tantissimi cambi di posizione, di modo di giocare e soprattutto tanti nuovi giocatori che pian piano sono venuti a provare ed hanno poi debuttato in campo. E difatti sono arrivate poi prestazioni più convincenti ed anche due vittorie. Quindi la squadra è molto diversa rispetto a febbraio, e serve dimostrarlo!

Poi a fine partita il solito Quinto Quarto alla Casetta Rossoblù, per festeggiare la nascita di questo sport in Polesine e la conclusione di questa prima annata.

I polesani non concluderanno però qui la loro stagione. Infatti gli allenamenti andranno ancora avanti, per insegnare le basi del football ai ragazzi nuovi che vengono a provare, così da farli arrivare poi pronti al campionato 2019.

E sono in diversi che anche in questi giorni chiedono di poter indossare casco e spalliera per la prima volta. All’ultimo allenamento di questa settimana erano quasi una trentina i giocatori in campo, tra quanti con attrezzatura addosso, quelli ai loro primi allenamenti ed infortunati a fare assistenza da bordo campo. Segno che il football americano sta mettendo radici a Rovigo e punta a crescere florido e rigoglioso!

Non sembra, ma grande miglioramento

Non sembra, ma grande miglioramento

Comunicato stampa 6/2018

La seconda partita della stagione 2018 degli Alligators Rovigo finisce nell’unica maniera immaginabile affrontando la formazione prima in classifica nel girone. Infatti gli Islanders Venezia hanno battuto anche quelle Aquile Ferrara che avevano già dato una bella lezione agli alligatori polesani nella prima partita, quindi non ci si poteva certo aspettare un colpo di scena.

Quello a cui si doveva puntare era una crescita ed un miglioramento, e questo c’è stato sicuramente. Se uno si ferma a guardare il punteggio finale (63-0) sembra davvero una Caporetto, ma in realtà fino all’inizio dell’ultima frazione di gioco il punteggio era fermo a 36-0. E la difesa rodigina ha concesso solo 6 punti tra secondo e terzo quarto!

Ma in finale la stanchezza ha reso tutto ancora più difficile per i ragazzi rodigini, e due intercetti ed un fumble, tutti riportati fino in touchdown dalla difesa veneziana, hanno chiuso la partita e reso tanto più punitivo il punteggio in una giornata in cui si è potuto imparare davvero tanto.

Una grande novità è stato l’mportante cambio di leader per l’attacco dopo diverso tempo, con il debutto di Giorgio Omietti in posizione di quarterback al posto di Nicolò Cuccato, ora diventato ricevitore.

Ma gli alligatori avranno ora un lungo periodo di stop, e quindi finalmente il tempo per lavorare su quanto visto ed imparato in queste due prime partite. In cui si sono affrontate con formazioni forti proprio a livello nazionale e non solo di girone.

Appuntamento quindi per sabato 14 aprile, quando ci sarà il debutto in casa con i Buccaneers Comacchio, per la prima sfida per il predominio sul Delta del Po!

Finalmente volerà la palla ovale in Polesine

Finalmente volerà la palla ovale in Polesine

Approfittando del fatto che Rovigo sia circa in mezzo tra le due città, i Buccaneers Comacchio e gli Islanders Venezia faranno una amichevole di Football Americano sabato 4 febbraio, alle 19:30, al Campo Sportivo “Marvelli”. E questa diventerà quindi la prima “partita” di sempre di questo sport in tutto il Polesine.

Partita è messo tra virgolette perché, essendo un incontro precampionato per entrambe le compagini (che inizieranno la loro stagione poi a marzo), non si tratterà di una partita nel senso più stretto, ma appunto di un test per provare attacchi e difese con un numero di azioni assicurate, non dipendenti dai risultati delle stesse. Ma questo non toglierà, agli eventuali curiosi che vorranno dare una prima occhiata allo sport di culto negli Stati Uniti, la possibilità di apprezzare lo spettacolo “dell’altra metà della palla ovale”.

E in più, al termine dello “scrimmage” (così viene definito questo tipo di confronto), i Buccaneers Comacchio faranno anche un po’ di azioni contro i padroni di casaAlligators Rovigo, che vivranno quindi la loro prima volta in campo contro degli avversari che non siano i loro compagni di squadra. Ancora i polesani non sono pronti per affrontare tutto uno scrimmage da soli, però questa prima esperienza servirà loro per capire come sia realmente il football e che cosa si prova ad affrontare persone che già hanno esperienza.

“Al di là di un fatto di comodità, che è la giustificazione più materiale, mi sembra giusto, dopo il lavoro che si sta compiendo per portare questo sport a Rovigo, dare la possibilità alla città di vedere un match di Football Americano. D’accordo che non è una partita ufficiale, ma credo che nell’ambiente di uno sport non molto famoso a livello mediatico sia importante che le società aiutino un movimento che sta crescendo. Parlo per Comacchio, ma sono sicuro che anche a Venezia concordino. Ecco perché io ci tenevo a fare questo scrimmage a Rovigo.” le belle parole del Presidente dei Buccaneers Leonardo Romani.