Conquistato il Delta Bowl

Conquistato il Delta Bowl

Comunicato stampa 11/2018

Seconda vittoria della stagione per gli Alligators Rovigo, la squadra di football americano del Polesine, che sabato sera hanno battuto nuovamente i Buccaneers Comacchio come già la settimana precedente nel match di andata.

Questa volta in Emilia i punteggi sono stati più bassi e la partita più tattica, ma soprattutto la grande novità è che gli alligatori per la prima volta hanno iniziato la partita col piede giusto!

Infatti l’attacco rodigino ha avuto in mano il pallone per primo e subito nel primo drive della partita è andato a segnare un touchdown con Andrea Ferrari. È la prima volta in tutta la stagione che la squadra è riuscita finalmente a non subire la tensione della partita e non finire subito in svantaggio, segno che i biancoverdi stanno capitalizzando su tutte le lezioni apprese in questa prima annata.

Poi anche nel secondo possesso gli Alligators hanno percorso tutto il campo, fermandosi solo a poche iarde di distanza da una seconda segnatura, arrivata comunque dopo l’intervallo con una corsa personale del quarterback Giorgio Omietti.

Ottima partita per la difesa polesana, che ha fermato con buona sicurezza le mosse dei bucanieri per quasi tutta la partita. Unica segnatura subita nel finale della partita, a causa di una ottima posizione di campo concessa dall’attacco che ha regalato palla ai Buccaneers nella propria Red Zone (così vengono soprannominate le ultime 20 iarde del campo).

Questo successo, oltre a portare gli Alligators ad un ottimo record di 2 vittorie e 3 sconfitte nel campionato di debutto, consegna alla squadra la prima edizione del Delta Bowl. Cioè il trofeo che annualmente Rovigo e Comacchio si disputeranno per il predominio sul Delta del Po che divide le due città.

Per tutto il 2018 le acque del lungo fiume saranno solamente proprietà rodigina!

Lotta acquatica per il Delta Bowl

Lotta acquatica per il Delta Bowl

Comunicato stampa 10/2018

Domani sera gli Alligators giocheranno a Comacchio la loro quinta partita della loro stagione di debutto, e ricambieranno la visita dei Buccaneers di sette giorni fa a Rovigo.

Questa partita di ritorno ha valore non solo per il campionato, ma anche per il trofeo che le due società hanno deciso di creare e mettere in palio tra loro ogni anno. Se le due formazioni saranno nello stesso girone varranno le partite di campionato, altrimenti il Delta Bowl sarà una partita extra. In palio il predominio sul Delta del Po!

Infatti il lungo fiume che termina dividendo Veneto ed Emilia è proprio a metà strada tra Rovigo e Comacchio e quindi le due compagini intendono contenderselo annualmente. Il fatto poi che alligatori e bucanieri siano “nemici naturali” ed entrambi legati all’acqua sembra fatto apposta per chiudere il cerchio. Ed il pensiero non può che andare a Capitan Uncino ed il suo nemico con la sveglia nello storico cartone Disney.

Rovigo si presenta al match con un vantaggio di 12 punti, grazie alla vittoria di settimana scorsa 26-14 allo Stadio Battaglini, ma di certo non può dormire sonni tranquilli perché la ciurma di Comacchio è più esperta e di sicuro è pronta a tendere tanti tranelli a bordo della sua nave.

I polesani dovranno stare attenti a non farsi trovare ormai sazi per lo storico successo di sabato scorso, perché il football non concede pause o pietà.

Su quanto ci sia da crescere ancora l’ha spiegato il capo allenatore della squadra, Marco Masotto: «Dobbiamo migliorare contro le corse avversarie, con una difesa attenta agli assegnamenti dati. In attacco l’obiettivo è sempre fare gioco, cosa che e riuscita poco fino ad ora. Dobbiamo essere più efficaci sui passaggi e con la Linea d’Attacco, vero cardine di una squadra di football. Il margine di miglioramento è immenso, sta a noi lavorare affinché avvenga il prima possibile!».