Conquistato il Delta Bowl

Conquistato il Delta Bowl

Comunicato stampa 11/2018

Seconda vittoria della stagione per gli Alligators Rovigo, la squadra di football americano del Polesine, che sabato sera hanno battuto nuovamente i Buccaneers Comacchio come già la settimana precedente nel match di andata.

Questa volta in Emilia i punteggi sono stati più bassi e la partita più tattica, ma soprattutto la grande novità è che gli alligatori per la prima volta hanno iniziato la partita col piede giusto!

Infatti l’attacco rodigino ha avuto in mano il pallone per primo e subito nel primo drive della partita è andato a segnare un touchdown con Andrea Ferrari. È la prima volta in tutta la stagione che la squadra è riuscita finalmente a non subire la tensione della partita e non finire subito in svantaggio, segno che i biancoverdi stanno capitalizzando su tutte le lezioni apprese in questa prima annata.

Poi anche nel secondo possesso gli Alligators hanno percorso tutto il campo, fermandosi solo a poche iarde di distanza da una seconda segnatura, arrivata comunque dopo l’intervallo con una corsa personale del quarterback Giorgio Omietti.

Ottima partita per la difesa polesana, che ha fermato con buona sicurezza le mosse dei bucanieri per quasi tutta la partita. Unica segnatura subita nel finale della partita, a causa di una ottima posizione di campo concessa dall’attacco che ha regalato palla ai Buccaneers nella propria Red Zone (così vengono soprannominate le ultime 20 iarde del campo).

Questo successo, oltre a portare gli Alligators ad un ottimo record di 2 vittorie e 3 sconfitte nel campionato di debutto, consegna alla squadra la prima edizione del Delta Bowl. Cioè il trofeo che annualmente Rovigo e Comacchio si disputeranno per il predominio sul Delta del Po che divide le due città.

Per tutto il 2018 le acque del lungo fiume saranno solamente proprietà rodigina!

Lotta acquatica per il Delta Bowl

Lotta acquatica per il Delta Bowl

Comunicato stampa 10/2018

Domani sera gli Alligators giocheranno a Comacchio la loro quinta partita della loro stagione di debutto, e ricambieranno la visita dei Buccaneers di sette giorni fa a Rovigo.

Questa partita di ritorno ha valore non solo per il campionato, ma anche per il trofeo che le due società hanno deciso di creare e mettere in palio tra loro ogni anno. Se le due formazioni saranno nello stesso girone varranno le partite di campionato, altrimenti il Delta Bowl sarà una partita extra. In palio il predominio sul Delta del Po!

Infatti il lungo fiume che termina dividendo Veneto ed Emilia è proprio a metà strada tra Rovigo e Comacchio e quindi le due compagini intendono contenderselo annualmente. Il fatto poi che alligatori e bucanieri siano “nemici naturali” ed entrambi legati all’acqua sembra fatto apposta per chiudere il cerchio. Ed il pensiero non può che andare a Capitan Uncino ed il suo nemico con la sveglia nello storico cartone Disney.

Rovigo si presenta al match con un vantaggio di 12 punti, grazie alla vittoria di settimana scorsa 26-14 allo Stadio Battaglini, ma di certo non può dormire sonni tranquilli perché la ciurma di Comacchio è più esperta e di sicuro è pronta a tendere tanti tranelli a bordo della sua nave.

I polesani dovranno stare attenti a non farsi trovare ormai sazi per lo storico successo di sabato scorso, perché il football non concede pause o pietà.

Su quanto ci sia da crescere ancora l’ha spiegato il capo allenatore della squadra, Marco Masotto: «Dobbiamo migliorare contro le corse avversarie, con una difesa attenta agli assegnamenti dati. In attacco l’obiettivo è sempre fare gioco, cosa che e riuscita poco fino ad ora. Dobbiamo essere più efficaci sui passaggi e con la Linea d’Attacco, vero cardine di una squadra di football. Il margine di miglioramento è immenso, sta a noi lavorare affinché avvenga il prima possibile!».

Arriva la prima vittoria!

Arriva la prima vittoria!

Comunicato stampa 9/2018

L’attesa è stata lunga, ma averla raggiunta in prima serata in casa, davanti agli occhi dei polesani accorsi sugli spalti del Campo 3 dello Stadio Mario Battaglini ha davvero reso una gioia incontenibile questo evento.

Ecco finalmente il primo successo della storia degli Alligators Rovigo nel Campionato Italiano di Football Americano di III Divisione, che sabato sera hanno battuto i Buccaneers Comacchio 26-14. La partita è iniziata in salita perché ancora una volta gli alligatori dimostrano di avere grossi problemi “da freddi”, subendo subito una segnatura da parte degli emiliani alla prima azione della partita.

Ma poi ci ha pensato Giacomo Fornasiero a portare in partita la squadra, andando a recuperare il pallone mal ricevuto da un giocatore di Comacchio sul punt e portarlo fino in endzone, segnando quindi i primi punti della stagione Alligators, a cui ha fatto seguito il punto addizionale segnato dal piede di Andrea Ferrari.

Dopo alcune serie di azioni di entrambe le squadre, Comacchio è tornata in meta con un’altra corsa esterna, ed il possesso addizionale seguente è stato trasformato da due punti su lancio del quarterback dei Buccaneers. Ma ci ha pensato “lo showman” Giorgio Omietti, il Qb di Rovigo, a rispondere, facendo segnare l’attacco Alligators con una corsa personale esterna dopo aver fintato un lancio.

Il primo tempo si è così chiuso 13-14, mentre il secondo tempo è stato tutto di marca biancoverde, con prima una corsa centrale di Andrea Ferrari fino quasi in meta. Ma in seguito ad un contatto con l’avversario il pallone gli è sfuggito di mano e raccolto da Eddi Pasello in touchdown. Mentre nel quarto quarto la partita è stata chiusa definitivamente da una lunga corsa centrale di Giacomo Fornasiero per il 26-14 finale.

A seguire grandi feste alla Casetta Rossoblù per un “Quinto Quarto” (la versione americana del Terzo Tempo) di festeggiamento per il risultato storico, ma da lunedì sarà già testa alla partita di sabato 21, quando ci sarà il ritorno a Comacchio. Partita valida sia per il campionato che per il Delta Bowl, la sfida tra le due squadre per il predominio sul Delta del Po!

Ritorno a Comacchio

Ritorno a Comacchio

Dopo la utilissima esperienza di Mantova di domenica scorsa, che ha visto gli Alligators Rovigo affrontare i locali Mustangs, già sabato sera ci sarà un ritorno in campo per gli alligatori polesani.

Infatti la squadra di football americano di tutto il Polesine tornerà a Comacchio, luogo in cui a fine febbraio fece la sua prima esperienza in campo. Ma se in quella occasione si è trattato più di un allenamento condiviso con l’altra squadra che si affaccia sul Delta, sabato alle 20:30 si terrà una vera e propria amichevole, o scrimmage come si chiama nel football.

Infatti i Buccaneers sono nel pieno del campionato, e approfittano della partita saltata con i Doves Bologna per ospitare gli Alligators ed allenarsi in vista della partita con i capoclassifica Hurricanes Vicenza.

I polesani, quindi, dovranno dare il massimo per ben figurare contro una squadra in piena forma e che non farà sconti ai più inesperti, visto che dovrà poi affrontare la migliore squadra del girone e quindi provare il massimo in vista di quella partita.

Perfetto quindi per la compagine di coach Marco Masotto, che settimana scorsa è scesa in campo contro un’altra squadra alle sue prime esperienze e questa volta potrà quindi avere una reale valutazione delle proprie capacità contro una formazione già competitiva.

Avvistati Alligatori a sud del Delta

Avvistati Alligatori a sud del Delta

Continuano a crescere i giocatori degli Alligators Rovigo, nel loro lungo avvicinamento al Football Americano. E alcuni di loro, i primi pronti alla sfida, bramano talmente di poter scendere in campo che per loro è arrivato il momento di affilare i denti.

Due giocatori della squadra polesana, infatti, sono andati in prestito agli amici-rivali dei Buccaneers Comacchio, perché già pronti per affrontare degli avversari in campo in partite di campionato. Sono Giorgio Omietti e Thomas Breviliero i biancoverdi che si sposteranno per la stagione 2017 in Emilia. E potrebbero debuttare già questo sabato sera, quando la squadra a sud del Delta affronterà in casa i Broncos Faenza.

Sarà quindi la prima volta che dei giocatori rodigini nati negli Alligators giocheranno una partita, momento storico da ricordare per la società che fa parte del mondo Ras Commenda.

Il resto della squadra continua invece ad allenarsi al Campo Sportivo “Marvelli”, in via Monsignore Marchi, e punta alle prossime amichevoli per crescere ulteriormente ed arrivare pronta al prossimo campionato, quando punterà a fare il suo debutto assieme ai tre più cresciuti, che faranno ritorno alla Palude per unirsi al resto del branco.

Finalmente volerà la palla ovale in Polesine

Finalmente volerà la palla ovale in Polesine

Approfittando del fatto che Rovigo sia circa in mezzo tra le due città, i Buccaneers Comacchio e gli Islanders Venezia faranno una amichevole di Football Americano sabato 4 febbraio, alle 19:30, al Campo Sportivo “Marvelli”. E questa diventerà quindi la prima “partita” di sempre di questo sport in tutto il Polesine.

Partita è messo tra virgolette perché, essendo un incontro precampionato per entrambe le compagini (che inizieranno la loro stagione poi a marzo), non si tratterà di una partita nel senso più stretto, ma appunto di un test per provare attacchi e difese con un numero di azioni assicurate, non dipendenti dai risultati delle stesse. Ma questo non toglierà, agli eventuali curiosi che vorranno dare una prima occhiata allo sport di culto negli Stati Uniti, la possibilità di apprezzare lo spettacolo “dell’altra metà della palla ovale”.

E in più, al termine dello “scrimmage” (così viene definito questo tipo di confronto), i Buccaneers Comacchio faranno anche un po’ di azioni contro i padroni di casaAlligators Rovigo, che vivranno quindi la loro prima volta in campo contro degli avversari che non siano i loro compagni di squadra. Ancora i polesani non sono pronti per affrontare tutto uno scrimmage da soli, però questa prima esperienza servirà loro per capire come sia realmente il football e che cosa si prova ad affrontare persone che già hanno esperienza.

“Al di là di un fatto di comodità, che è la giustificazione più materiale, mi sembra giusto, dopo il lavoro che si sta compiendo per portare questo sport a Rovigo, dare la possibilità alla città di vedere un match di Football Americano. D’accordo che non è una partita ufficiale, ma credo che nell’ambiente di uno sport non molto famoso a livello mediatico sia importante che le società aiutino un movimento che sta crescendo. Parlo per Comacchio, ma sono sicuro che anche a Venezia concordino. Ecco perché io ci tenevo a fare questo scrimmage a Rovigo.” le belle parole del Presidente dei Buccaneers Leonardo Romani.