Una fantastica festa, una dura lezione

Una fantastica festa, una dura lezione

Per la prima volta lo spettacolo del football americano è arrivato in Polesine, e l’accoglienza del pubblico di Rovigo per questo nuovo sport è stata fantastica! Questo anche grazie all’accompagnamento rock dell’AFL Trio prima della partita, all’intervallo e soprattutto durante il “Quinto Quarto” che ha concluso la manifestazione, all’esibizione di Hip-Hop CheerDance della J.C.Crew della Academy Dance, ed ai fantastici hamburger della Tana del Luppolo di Lendinara.

Sul piano agonistico, invece, è stata una partita difficile, che ha messo chiaramente in vista i problemi dei rodigini. Il 35-0 finale per i Doctors Selvazzano ben chiarifica la superiorità degli ospiti in campo, anche se dei cinque touchdown realizzati ben tre sono arrivati da intercetti e fumble riportati in metà dalla difesa padovana. Segno che solo due sono le segnature create dall’attacco dei Dottori, e che quindi le altre tre sono tutti stati errori Alligators che gli allenamenti dovranno eliminare.

Ma la maggiore difficoltà per i padroni di casa è stato il roster corto. Giocare, con casco e spalliera indosso e 35° ambientali, in quattordici contro ventisei ha decisamente influito, per via dei pochissimi cambi a disposizione. Difatti il crollo è avvenuto nel quarto finale, segno di un totale decadimento fisico.

Ora pausa estiva per gli alligatori, per poi riprendere a settembre. Ma intanto si continuerà col reclutamento, per arrivare pronti al campionato 2018, che inizierà a febbraio.

Al “Memorial Antonio Previati” speaker, musica e cheerleader

Manca solo un giorno al più importante evento della brevissima storia degli Alligators Rovigo, ma la tensione sale!

Intanto si continua con l’organizzazione dell’evento, e così sono arrivate altre conferme delle iniziative per fare divertire il pubblico che sarà voluto venire a scoprire un nuovo sport, magari approfittando dell’Ingresso Libero per venire anche solo a curiosare.

Confermata la presenza dello speaker, che spiegherà chiaramente le regole del football americano e farà capire ed apprezzare la bellezza di questo sport tipicamente statunitense. Che una volta capito è semplice e appassionante, ma non così immediato a prima vista. Si tratterà di Paolo Rondelli, ora allenatore dei Braves Bologna e collaboratore della Nazionale italiana, ma storico speaker dei Warriors Bologna. Insomma, una persona che sa come tenere il microfono in mano.

Altra conferma è la presenza, in puro stile Usa, delle cheerleader! Si tratterà della J.C Crew della Academy Dance di Rovigo. L’associazione ha fatto partire a settembre il corso di CheerDance e Hip Hop guidato da Ilaria Barella, cioè proprio la base perfetta per iniziare il cheerleading, e sarà quindi anche per loro il debutto sul campo da football in queste veci!

Ma non dimentichiamo anche l’AFL Trio, che si esibirà all’intervallo, e per gustarsi al massimo la festa “a stelle e strisce” un buon hamburger della Tana del Luppolo di Lendinara. Durante la partita o alla fine di essa assieme alle due squadre, in occasione del “Terzo Tempo”. Tradizione non esistente nel football (se non come iniziativa spontanea di alcune squadre), ma che a Rovigo, terra di rugby, diventerà caratteristica delle partite in città.

Quindi non mancate al “Quinto Quarto” degli Alligators!

Arriva la prima partita

È stato un lungo viaggio, ma finalmente la prima partita di football americano di sempre a Rovigo ed in tutto il Polesine si farà. Gli Alligators, dopo alcuni scrimmage (le partite amichevoli del football) svolti in trasferta (a Comacchio ed a Mantova), debutteranno finalmente in casa.

Sarà sabato 24 giugno, alle 18:00, il grande giorno. Ed è giusto dedicarlo ad un amico che accompagna sempre gli Alligators, anche se non è più in campo con loro. Infatti la prima partita della squadra sarà il “Memorial Antonio Previati”, in ricordo del giovane alligatore che, una sera di marzo 2016, tornando a casa da allenamento, ha salutato per sempre la sua famiglia e gli amici a causa di un maledetto incidente stradale.

Da allora gli Alligators vestono sulle proprie maglie un pallone col numero 18 in ricordo di Antonio, e questa sarà un’altra occasione per ricordarlo.

Ad affrontare gli alligatori polesani ci sarà un’altra squadra appena nata, i Doctors Padova. I padovani, gran dottori, sono la seconda squadra della città del santo, ed anche loro attendono con ansia questa occasione per vedere il risultato di tutti i loro allenamenti.

Ma alla partita non ci sarà solo football: infatti l’AFL Trio si esibirà all’intervallo , così da far godere al pubblico anche di buona musica. E la Tana del Luppolo si occuperà di saziare ugole e stomaci di spettatori e giocatori durante e soprattutto a fine partita.

Insomma, sarà una grande festa in stile americano a cui non mancare, sia per scoprire uno sport nuovo ed esaltante che per festeggiare un sabato sera in maniera originale.